Contenuto principale

Messaggio di avviso

Danni alluvione del giugno e agosto 2019


Si comunica che, ai sensi dei decreti regionali relativi ai contributi per i danni subiti dall'alluvione, è necessario dimostrare che la spesa sia stata effettivamente sostenuta entro la data del 18.12.2020. Le fatture e i pagamenti devono rispondere ai requisiti del bando e devono essere intestati al beneficiario del contributo.

Per completezza si riporta di seguito il paragrafo c.4 del bando regionale:

"Gli aiuti saranno concessi ed erogati nel rispetto delle disposizioni di cui ai citati Regolamento (UE) n. 651/2014 e s.m.i. e n. 702/2014 della Commissione.
Entro il termine fissato nel decreto di comunicazione della concessione del contributo, i Soggetti beneficiari, qualora non l’abbiano già fatto, trasmettono al Soggetto Attuatore la rendicontazione finale dell’intervento, necessaria ai fini della successiva erogazione del contributo. Il contributo è erogato dai Comuni in un’unica trance a saldo ed è commisurato alle reali attestazioni di spesa presentate nei tempi e nei modi prescritti dal decreto di concessione; in ogni caso il contributo non potrà superare l’importo del contributo concesso e dovrà mantenersi nei limiti massimi di contribuzione pervisti dal bando. Affinché una spesa possa essere ritenuta ammissibile, in sede di rendiconto, è necessario dimostrare che la stessa sia stata effettivamente sostenuta entro la data di pubblicazione del presente bando. Dovrà pertanto essere fornita la prova del costo, mediante presentazione di un giustificativo di spesa fiscalmente rilevante (fattura elettronica o altro titolo di spesa avente valore probatorio), e la prova del pagamento (ovvero l’evidenza documentale dell’avvenuto esborso finanziario da parte del beneficiario a fronte del suddetto costo). Fatture e pagamenti devono rispondere ai requisiti sull’ammissibilità della spesa previsti dal bando, essere intestati al beneficiario e ricadere temporalmente nel periodo intercorrente tra l’evento calamitoso e la data di pubblicazione sul B.U.R.L. del presente Bando. Le descrizioni riportate nel giustificativo di spesa dovranno essere chiaramente riferibili allo specifico intervento, acquisto o costo; non saranno ritenuti ammissibili giustificativi riportanti diciture generiche e non “parlanti” (es. reparto 1, articolo generico, ecc.).
In assenza di giustificativi di spesa giuridicamente validi e chiaramente riferibili alle spese sostenute ed espressamente contenute nella domanda di contributo, non sarà possibile erogare il contributo stesso. Inoltre, non saranno prese in considerazione le spese sostenute e documentate con fatture che non rispettino le disposizioni normative vigenti."

 

pdf Bando Imprese (316 KB)

pdf Bando Privati (683 KB)