Contenuto principale

Messaggio di avviso

 

 


(Articolo 12 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 aprile 2010 aggiornato con le istruzioni del Decreto del Presidente del Consiglio 7 luglio 2016)

 

Visto il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 aprile 2010 ed in particolare l’art. 1, comma 1, lettera d) il quale prevede che una quota pari al cinque per mille dell'imposta stessa è destinata in base alla scelta del contribuente al sostegno delle attività sociali svolte dal comune di residenza del contribuente e l’art. 12 secondo cui: “i soggetti destinatari delle somme di cui al comma 4 dell'art. 11, entro un anno dalla ricezione degli importi, redigono un apposito rendiconto, accompagnato da una relazione illustrativa, dal quale risulti con chiarezza la destinazione delle somme attribuite, utilizzando il modulo disponibile sul sito istituzionale delle amministrazioni competenti. Il rendiconto, in ogni caso, deve indicare:
a) i dati identificativi del beneficiario, tra cui la denominazione sociale, il codice fiscale, la sede legale, l'indirizzo di posta elettronica e lo scopo dell'attività sociale, nonché del rappresentante legale;
b) l'anno finanziario cui si riferisce l'erogazione, la data di percezione e l'importo percepito;
c) l'indicazione delle spese sostenute per il funzionamento del soggetto beneficiario, ivi incluse le spese per risorse umane e per l'acquisto di beni e servizi, dettagliate per singole voci di spesa, con l'evidenziazione della loro riconduzione alle finalità ed agli scopi istituzionali del soggetto beneficiario;
d) le altre voci di spesa comunque destinate ad attività direttamente riconducibili alle finalità ed agli scopi istituzionali del soggetto beneficiario”;

Visto che in data 11/05/2016 è stata assegnata dallo Stato al Comune di Casargo la somma complessiva di €. 100,63, quale quota del cinque per mille relativa all’anno d’imposta 2013, anno finanziario 2014, introitata con ordinativo d’incasso n. 338 del 01/06/2016 al titolo I, tipologia 101 del bilancio di previsione 2016;

Vista la determinazione del responsabile del servizio n. 04 del 13/01/2016 con la quale è stata impegnata la spesa complessiva di €. 4.224,00 a favore della ditta Giardino 2 s.r.l. con sede in Milano – corso di Porta Nuova n. 54, per l’integrazione della retta di ricovero a favore di ... omissis ... per il periodo dal 01/01/2016 al 31/12/2016;

Richiamata la deliberazione di C.C. n. 18 del 28/04/2017, esecutiva, con la quale è stato approvato il rendiconto di gestione per l’esercizio finanziario 2016;

Preso atto che alla ditta Giardino 2 s.r.l. con sede in Milano è stata erogata la somma complessiva di €. 4.224,00 a titolo di integrazione della retta di ricovero a favore di ... omissis ... per il periodo dal 01/01/2016 al 31/12/2016;

Considerato che la quota del cinque per mille relativa all’anno d’imposta 2013, anno finanziario 2014, è stata destinata a parziale copertura dell’intervento sopra illustrato;

Vista la circolare del Ministero dell’Interno – Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali – n. 4/2017 del 14/03/2017 ad oggetto: “Nuove modalità di rendicontazione del contributo cinque per mille introdotte con D.P.C.M. 7 luglio 2016 che ha modificato le precedenti disposizioni di cui al D.P.C.M. 23 aprile 2010”;

Visto il rendiconto redatto su modello predisposto dal Ministero dell’Interno;

Con la presente relazione, a corredo del rendiconto, la sottoscritta responsabile del servizio economico – finanziario del Comune di Casargo illustra, di seguito, in modo chiaro e trasparente la destinazione delle somme attribuite a questo Comune: intervento di assistenza a favore di una persona anziana in difficoltà economica, mediante parziale finanziamento della retta mensile di ricovero in struttura r.s.a.

La presente relazione illustrativa, unitamente al rendiconto, di cui costituisce allegato verrà pubblicata sul sito internet istituzionale del Comune di Casargo.

La rendicontazione deve essere redatta entro un anno dall’assegnazione delle somme (11/05/2017) e riferendosi la medesima a contributo di importo inferiore a €. 20.000,00, verrà conservata agli atti per la durata di anni dieci e dovrà essere disponibile in caso di controlli ispettivi da parte dell’Amministrazione rogante.

Casargo, 05/05/2017

 

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
ECONOMICO FINANZIARIO
(Pina Scarpa)

 

pdf Rendiconto anno 2013 2014 2016 (125 KB)