Contenuto principale

Messaggio di avviso

 

Il DPCM del 26 aprile 2020 e l’Ordinanza di Regione Lombardia del 30 Aprile 2020, unitamente alle ordinanze sindacali in vigore dal giorno 04 maggio 2020 nel comune di Casargo prevedono:

Accanto a quelle che sono le nuove disposizione è opportuno tenere bene a mente che le prossime due settimane saranno delicatissime e decisive per i mesi a venire, l'iniziale allentamento delle misure contenitive non deve essere letto come un "liberi tutti" o un "adesso recupero in due settimane ciò che non ho fatto in due mesi", quanto piuttosto come l'inizio di un cammino graduale che deve vedere la partecipazione responsabile e coscienziosa da parte di tutti, nessuno escluso.

Pertanto cerchiamo di limitare almeno inizialmente le uscite, osserviamo scrupolosamente le regole di utilizzo delle mascherine, distanziamento interpersonale ed igiene, come ad esempio il frequente lavaggio delle mani. Un occhio particolare di riguardo ai soggetti potenzialmente più a rischio come gli anziani, a tal proposito ricordiamo che continua il servizio di spesa e farmaci a domicilio.

Gli spostamenti rimangono limitati ad esigenze lavorative, di salute, di situazioni di necessità, per ritornare al proprio domicilio/residenza e per recarsi in visita ai congiunti.

Possibilità di fare visita ai propri congiunti, con obbligo di mascherina, distanza di almeno un 1 metro e senza possibilità di permanenza prolungata, pranzi, cene e assembramenti.

Riaprono manifatture, commercio all'ingrosso e cantieri.

NON è ammesso lo spostamento entro la regione per soggiornare presso le seconde case o altri domicili. Le ultime specifiche regionali ammettono lo spostamento solo se giustificato da comprovate esigenze di manutenzione, la misura va quindi letta in maniera limitativa: no a soggiorni anche solo diurni o momenti di aggregazione presso le secondo case

I sentieri sono aperti mentre le strade VASP rimangono chiuse al transito veicolare, ad eccezione per gli spostamenti motivati da attività lavorative e silvicoltura autorizzata.

Sono consentite le attività motorie in forma individuale e con distanziamento di almeno due metri, partendo da casa senza spostamenti in auto.

Vietate attività ludiche e manifestazioni; rimane chiusa la biblioteca di Indovero.

Gli Uffici Comunali sono chiusi al pubblico.Per servizi essenziali e urgenze chiamare il numero: 0341840123.

Il servizio di trasporto pubblico resta sospeso sino a lunedì 18 maggio.

Ristoranti, pizzerie, bar pasticcerie, possono effettuare consegne a domicilio e servizio d’asporto. Non è consentito mangiare all'esterno dei locali e negli spazi pubblici.

Restano ancora chiuse le attività di cura della persona (parrucchieri, barbieri ed estetisti).

Restano vietate feste pubbliche e private e cerimonie religiose.

Il cimitero di Indovero-Narro riapre martedì mentre quello di Casargo Giovedì.

Sono consentiti i funerali alla presenza di non più di 15 persone ma sempre con distanziamento.

APERTURA:
Mercato del Lunedì solo per generi alimentari
Studi professionali
Cartolerie