Contenuto principale

Messaggio di avviso

Si riporta il testo dell'ordinanza sindacale n.4/2020 del 26/03/2020 che impone l'obbligo dell'utilizzo di mascherine o altri dispositivi di protezione per l'ingresso negli esercizi commerciali che operano sul territorio comunale.

 

IL SINDACO

Considerato che il 30 gennaio 2020 l’Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato l’epidemia da COVID-19 un’emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale;


Vista la conseguente deliberazione del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020 con la quale è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;


Visto il D. Lgs. n. 6 del 23/02/2020 recante: “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19” e, in particolare, l’articolo 3;


Visti i seguenti decreti del Presidente del Consiglio dei ministri:
• In data 23 febbraio 2020, recante “Disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 45 del 23 febbraio 2020;
• In data 25 febbraio 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 47 del 25 febbraio 2020;
• In data 1° marzo 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 52 del 1° marzo 2020;
• In data 4 marzo 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull'intero territorio nazionale”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 55 del 4 marzo 2020;
• In data 8 marzo 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19” pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 59 del 8 marzo 2020;
• In data 22 marzo 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull'intero territorio nazionale” pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 76 del 22 marzo 2020;

Vista l’ordinanza di Regione Lombardia n. 515 del 22/03/2020 ad oggetto: “ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da covid-19. ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica” e la successiva ordinanza regionale n. 517 del 23/03/2020;

Richiamata l’ordinanza sindacale n. 3 del 10 marzo 2020 ad oggetto: “Attivazione del Centro Operativo Comunale – C.O.C. per emergenza epidemiologica da coronavirus”;

Rilevato che il Sindaco, sulla base dell’art. 12 del D. Lgs n. 1 del 02/01/2018 “Codice della protezione civile”, riveste il ruolo di autorità comunale di Protezione Civile e, al verificarsi dell’emergenza, assume la direzione delle azioni necessarie, nonché il coordinamento dei servizi di soccorso e di assistenza alla popolazione;

Visto il D. Lgs n. 267/2000 “Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti locali” e ss.mm.ii. e, particolarmente, gli artt. 50 (Competenze del Sindaco) e 54 (Attribuzioni del sindaco nelle funzioni di competenza statale);

Considerati l’evolversi della situazione epidemiologica, il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e l’incremento dei casi sul territorio nazionale;

Ravvisata la necessità di porre in essere misure urgenti per salvaguardare il territorio comunale dal contagio;

Ritenuto, quindi, di disporre, per ragioni di prevenzione e cura della salute pubblica, l’accesso alle strutture commerciali che erogano servizi essenziali e di prima necessità con mascherina o altri dispositivi di protezione per coprire naso e bocca;

ORDINA


Di disporre l’obbligo di accesso a tutte le strutture commerciali che erogano servizi essenziali e di prima necessità operanti sul territorio comunale di Casargo mediante l’utilizzo di mascherina o altri dispositivi di protezione per coprire naso e bocca;


PREVEDE


che le misure sopra indicate potranno essere interrotte, prorogate o modificate ed integrate in base alle necessità che potranno sorgere nel corso dell’esecuzione della presente ordinanza;


INCARICA

Tutte le forze di polizia nazionali e locali della verifica dell’ottemperanza delle disposizioni della presente ordinanza;


INFORMA


Che avverso il presente provvedimento è ammesso, entro 60 giorni dalla pubblicazione all’Albo Pretorio elettronico, ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale o, in alternativa, entro 120 giorni dalla pubblicazione, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica;

DISPONE

Che la presente ordinanza venga trasmessa:
a. alla Prefettura di Lecco;
b. al Centro di Coordinamento Soccorsi istituito presso la Prefettura di Lecco;
c. alla Stazione Carabinieri di Casargo;

 

  pdf Ordinanza 4 2020 (165 KB)