Contenuto principale

Messaggio di avviso

 

 

A seguito delle deliberazioni di Consiglio comunale n. 18 del 10 giugno 2019 e n. 31 del 31 luglio 2019 il Consiglio comunale di Casargo risulta così composto:

Cognome e Nome Carica ricoperta
Pasquini Antonio Leonardo Sindaco 
Pasquini Alfredo Consigliere comunale di maggioranza 
Adamoli Monica Consigliere comunale di maggioranza e capogruppo consiliare 
Arrigoni Stefano Consigliere comunale di maggioranza 
Galluzzi Paolo Consigliere comunale di maggioranza
Berera Wilma Consigliere comunale di maggioranza
Bellati Marta Consigliere comunale di maggioranza
Tantardini Monica Consigliere comunale di maggioranza
Pasquini Giovanni Vittorio Consigliere comunale di minoranza e capogruppo consiliare
Balbiani Diego Consigliere comunale di minoranza
Rusconi Giuseppe Consigliere comunale di minoranza

 

Maggiori informazioni sono disponibili sul portale "Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali", raggiungibile al seguente link: https://amministratori.interno.gov.it/amministratori/index.html
 


 

Il Consiglio e la sua funzione
Il Consiglio  Comunale é l'organo istituzionale di indirizzo e di controllo politico amministrativo dell'Ente Comune. I Consiglieri sono eletti a suffragio universale diretto contestualmente all'elezione del Sindaco. Il sindaco e il consiglio comunale durano in carica per un periodo di cinque anni. Chi ha ricoperto per due mandati consecutivi la carica di sindaco non e', allo scadere del secondo mandato, immediatamente rieleggibile alle medesime cariche. E' consentito un terzo mandato consecutivo se uno dei due mandati precedenti ha avuto durata inferiore a due anni, sei mesi e un giorno, per causa diversa dalle dimissioni volontarie. Ad esso compete l'approvazione degli atti fondamentali dell'Ente, quali, ad esempio: lo Statuto, i regolamenti, i programmi ed i progetti di opere pubbliche, i bilanci annuali e pluriennali, i conti consuntivi, i piani territoriali ed urbanistici. Il consiglio, nei modi disciplinati dallo statuto, partecipa altresì alla definizione, all'adeguamento e alla verifica periodica dell'attuazione delle linee programmatiche da parte del sindaco o del presidente della provincia e dei singoli assessori.

 

Torna in alto